Mastopessi con protesi Milano

Clinica chirurgia plastica Milano
Clinica chirurgia plastica Milano
14/08/2019
Chirurgia estetica piedi Milano
Chirurgia estetica piedi Milano
19/08/2019
Vedi tutto
Mastopessi con protesi Milano

Mastopessi con protesi Milano

Devi sottoporti ad un intervento di mastopessi con protesi Milano e vuoi saperne di più? Ecco tutte le info per conoscere tutto quanto c’è da sapere si questo intervento di chirurgia estetica.

In cosa consiste la mastopessi con protesi Milano

La mastopessi è un intervento di chirurgia estetica che viene eseguito quando il seno ha bisogno di essere riposizionato nella sua forma corretta.  L’obiettivo di questa operazione è infatti quello di sollevare e riposizionare il seno e per questo spesso viene anche definito lifting del seno.

L’intervento si rende necessario quando la sola protesi non risolve la ptosi, ovvero lo scivolamento della mammella verso il basso, e non la risolleva. Le cause della caduta e dello svuotamento della mammella possono essere tante, ma in genere questi problemi compaiono dopo un repentino dimagrimento oppure dopo l’allattamento.

Per capire se bisogna ricorrere alla mastopessi è sufficiente alzare le mani il più in alto possibile. Se la ptosi rimane anche così allora l’intervento è assolutamente necessario.

Mastopessi con protesi Milano

Chi può sottoporsi alla mastopessi con protesi Milano

L’intervento è indicato per le donne che per diverse cause hanno il seno cadente e necessitano di un lifting del seno per rimodellare la mammella. Le cause possono essere:

  • Gravidanze multiple
  • Allattamento
  • Drastici dimagrimenti
  • Invecchiamento
  • Menopausa

Oltre a queste cause, il lifting al seno è indicato anche per chi vuole era ridurre e modificare la forma e le dimensioni dell’areola.  La mastopessi inoltre può essere eseguita abbinata ad altre tecniche chirurgiche, come ad esempio la la mastoplastica additiva e la mastoplastica riduttiva.

Per sottoporsi all’intervento bisogna avere almeno la maggiore età e godere di un buono stato di salute, che il chirurgo deve verificare prima di agire. In base alle analisi fatte durante la prima consulenza il chirurgo stabilisce infatti se la paziente può sottoporsi o meno all’intervento.

L’operazione non viene comunque consigliata se sono presenti gravi patologie a carico del sistema cardiovascolare, in soggetti che soffrono di ipertensione o di problemi di coagulazione.  Inoltre, in caso la paziente desidera sottoporsi alla mastopessi, ma non ha ancora avuto gravidanze è consigliabile rimandare l’intervento dopo il parto e dopo l’allattamento.

Se sei interessato a sapere di più sul servizio chiamaci allo 0283595639

Lifting del seno

Come si svolge l’intervento

L’intervento si può svolgere in vari modi a seconda se l’obiettivo è solo quello di modellare il seno sollevandolo oppure abbinandolo alla mastoplastica additiva o riduttiva.

In genere ha una durata di circa 2-3 ore e viene eseguito in anestesia generale oppure in anestesia locale con sedazione.

E’ compito del chirurgo scegliere la tecnica da eseguire e quindi decidere se svolgere l’intervento in regime ambulatoriale o di ricovero.

Le incisioni possono essere eseguite applicando una delle tre tecniche:

  • Incisione periareolare o round block – segue il perimetro dell’areola ed è ideale per i casi di cedimento lievi. La tecnica viene spesso utilizzata in combinazione con l’inserimento di protesi
  • Incisione a “buco della serratura” – viene eseguita seguendo il perimetro dell’areola e prosegue poi verticalmente verso il basso e verso il solco mammario. La tecnica è consigliata per le pazienti che presentano un grado di ptosi o cedimento moderato
  • Incisione ad ancora – è indicata per le pazienti che presentano un grado di rilassamento importante, che con altre incisioni meno invasive non può essere corretto in maniera soddisfacente. Si tratta della tecnica più utilizzata, quella più tradizionale ed anche la più efficace per ridurre il seno.

Durante la prima visita è fondamentale esporre al chirurgo le proprie aspettative con il chirurgo e ascoltare i suoi consigli.  Dopo un attento esame delle mammelle, dopo averle esaminate in posizione eretta e seduta, il medico illustrerà i fattori che possono condizionare il risultato dell’intervento.

Inoltre, informa la paziente sui dettagli che riguardano la fase precedente e il post intervento, illustrando anche eventuali complicanze che possono verificarsi. La paziente ha tutto il diritto di chiedere chiarimenti qualora non avesse capito bene qualche dettaglio fornito dal chirurgo.

Intervento

Decorso post operatorio

Dopo l’intervento vengono applicati dei bendaggi leggermente elastici, e dopo viene fatto indossare un reggiseno di cotone aperto sul davanti. Nei primi giorni le mammelle saranno gonfie e livide e potranno dare fastidi, ma il dolore sarà sopportabile. Per alleviarlo basta assumere degli analgesici prescritti dal medico che sono piuttosto efficaci e aiutano a far scomparire ogni disturbo.

I bendaggi dopo qualche giorno vengono rimossi mentre le suture vengono tolte nel giro di due settimane al massimo. Nel caso la pelle si presenti molto secca dopo l’intervento è possibile applicare una crema idratante diverse volte al giorno sulla mammella.

Aver cura di massaggiare con delicatezza e di applicare la crema stando lontane dalle ferite chirurgiche. Anche se si avverte una certa perdita di sensibilità ai capezzoli e alla cute delle mammelle tutto passa comunque nel giro di qualche mese. Tuttavia, in alcune pazienti può durare anche qualche anno, mentre in altre la perdita di sensibilità alle mammelle può essere persistente.

Richiedi una consulenza con il dottore 0283595639

Conclusione

Per concludere, la mastopessi con protesi Milano è un intervento perfetto per le donne che desiderano avere una silhouette più sagomata.  In questo caso il risultato è un modellamento della forma del seno, quindi un vero e proprio lifting. Questa procedura comporta anche la rimozione di parte del tessuto cutaneo in eccesso e del tessuto adiposo lungo la linea ascellare.

In questo modo l’intera mammella appare più scolpita e più giovane e tutto il seno appare nettamente più sollevato e rimodellato. Per ottenere i migliori risultati possibili è sempre necessario affidarsi ad un chirurgo specializzato, che abbia una consolidata esperienza nella mastopessi.

Sarà anche compito del chirurgo fare tutto il possibile affinché le cicatrici siano il meno visibili possibile. E’ importante sottolineare che le cicatrici lasciate dalla mastopessi sono permanenti e possono rimanere rosse in alcuni casi. In altri casi le cicatrici possono anche apparire rilevate e rimanere così a lungo, ma con il tempo si attenuano fino a trasformarsi in linee sottili di colore bianco.

Le cicatrici in genere sono localizzate in aree che rimangono nascoste dai reggiseni. Un altro aspetto importante di questo intervento da considerare è che i suoi effetti non sono per sempre. Ad incidere sulla sua durata vi sono diversi fattori come la gravidanza, la forza di gravità, i cambiamenti di peso, l’invecchiamento. Nelle aspettative quindi bisogna essere molto realistici.

Chiama lo 0283595639

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook!

 

Preventivo

Summary
Review Date
Reviewed Item
Mastopessi con protesi Milano
Author Rating
51star1star1star1star1star

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RICHIEDI PREVENTIVO
Chiama Ora
Whatsapp
Email