Mastoplastica additiva Milano

otoplastica03
Otoplastica Milano
13/03/2018
2018-03-13
Blefaroplastica Milano
13/03/2018

Mastoplastica additiva Milano

u1a7v3o0k4y1a2o_Top

La mastoplastica additiva Milano è l’operazione di chirurgia plastica più richiesta. Le donne hanno varie ragioni per desiderare l’aumento del proprio seno, riguadagnare le forme pre gravidanza oppure avere una silhouette più attraente. Qualunque siano le ragioni è importante sapere che il miglioramento del seno è una delle procedure chirurgiche con il più alto tasso di soddisfazione, fino al 98%!

Mastoplastica Additiva Milano, non sai da dove cominciare?!

Mastoplastica additiva MilanoDalla scelta del chirurgo a che tipo di protesi scegliere, in queste righe che seguono, troverai un ottimo vademecum per essere al corrente sul servizio mastoplastica additiva.

Se hai preso in considerazione l’aumento del seno, la tua decisione deve essere supportata da un valido professionista e dai migliori materiali disponibili sul mercato.

La scelta dell’impianto va fatta con il chirurgo, in base alla vostra corporatura sarà in grado di abbinare il tipo giusto per ottenere i risultati desiderati. Tutti gli impianti disponibili sono considerati buoni e sicuri, tuttavia, cercheremo di spiegarvi i pro e i contro di ciascuno in modo da farti un’idea di quale potrebbe essere la soluzione più adatta a voi.

Oppure chiedi consiglio direttamente al chirurgo allo 0283595639 o scrivi un messaggio cliccando qui

 

Qual è il miglior tipo di impianto per il seno?

Protesi seno

Ogni tipo di impianto la mastoplastica additiva Milano può essere una buona scelta, ma presenta sottili differenze nel loro aspetto, sensibilità e prestazioni generali.

In generale, non esiste un “tipo perfetto” di protesi mammaria. Ciò che sembra meraviglioso per qualcuno non significa necessariamente che sia la scelta migliore per te. Insomma per capirci non si arriva da un chirurgo plastico dicendogli “voglio quello” perché è tutto da stabilire se “quello” è abbinabile alla vostra corporatura. Questo è il motivo per cui la prima visita è essenziale e irrinunciabile. Una consultazione faccia a faccia e una discussione aperta con un chirurgo plastico vi consente di individuare tempi materiali e modalità adatte a voi.

Come sono fatti gli impianti?

Le protesi mammarie di oggi sono fatte di un guscio esterno in silicone che viene riempito. I materiali di riempimento dell’impianto utilizzati oggi includono gel di silicone regolari (noti anche come protesi di silicone tradizionali), gel di silicone altamente coesivo (noto anche come protesi al silicone con orsetti gommosi) e protesi saline.

 

Impianti di gel di silicone regolari

Impianti di gel di silicone regolariLe protesi mammarie regolari in silicone sono riempite con gel di silicone.

Le protesi al silicone sono utilizzate per l’aumento del seno e possono essere utilizzate anche per la chirurgia della ricostruzione del seno.

Il gel di silicone assomigliano di più al tessuto mammario naturale rispetto alla sua controparte salina.

I pro:

  • Le protesi mammarie regolari in silicone sono l’impianto più morbido e naturale disponibile oggi.
  • Le increspature sono meno probabili rispetto alle protesi saline.
  • Sono gli impianti più usati oggi per il loro aspetto naturale.

I contro:

  • Richiede un’incisione leggermente più lunga rispetto alle protesi mammarie saline perché l’impianto è pre-riempito. Ciò può rendere difficile o addirittura impossibile inserire protesi al silicone attraverso l’areola, l’ascella o l’ombelico.
  • Se una protesi mammaria al silicone dovesse “perdere”? È un evento molto raro oggi, era più frequente con le prime protesi. Esistono due possibilità, la rottura intra capsulare e quella extra capsulare.
  • Questi impianti sono disponibili solo in una forma rotonda (non a goccia).

 

Protesi mammarie al gel altamente coesive

Protesi mammarie al gel altamente coesive

Le protesi mammarie in gel di silicone altamente coesive sono conosciute anche come Gummy Bear (gli orsetti gommosi). Sono riempite con un gel altamente coesivo che le rende un po’ più spesse e solide rispetto agli impianti riempiti con silicone tradizionale.

Eccellenti prestazioni e risultati altamente soddisfacenti fanno sì che questa soluzione si stia affermando.

I pro:

  • Può avere prestazioni superiori a lungo termine con tassi inferiori di rottura, increspatura e contrattura capsulare rispetto alle normali protesi mammarie al silicone e protesi mammarie saline.
  • Può mantenere una migliore forma a lungo termine con una proiezione potenziata e tassi più bassi di mal posizionamento.
  • Gli innesti di Gummy Bear sono disponibili sia in forme rotonde che a forma di lacrima (anatomiche).
  • L’impianto di orsetti gommosi a forma di lacrima può ottenere un risultato più “naturale” con meno sporgenza e rotondità della parte superiore del seno e maggiore proiezione e pienezza della parte inferiore del seno rispetto agli impianti rotondi, ma con il compromesso di una sensazione leggermente più solida.

I contro:

  • Le protesi di orso gommoso si sentono leggermente più sode al tatto rispetto alle normali protesi mammarie al silicone.
  • Il posizionamento richiede un’incisione leggermente più lunga nella pelle, che può rendere più difficile o addirittura impossibile posizionare questi impianti attraverso l’areola, l’ascella o l’ombelico.
  • Le protesi hanno un leggero rischio di mal rotazione (circa l’1%).
  • Sono leggermente più costose di altre opzioni di protesi mammarie.

 

Protesi mammarie saline

Protesi mammarie salineLe protesi mammarie saline sono riempite con acqua salata sterile.

Questo tipo di impianto è raccomandato per le donne che non desiderano avere protesi al silicone così come alcune donne che desiderano un look ” Baywatch” con un alto grado di pienezza e proiezione del polo superiore.

Nel paziente giusto, anche gli impianti salini possono sembrare molto naturali. Gli impianti salini sono generalmente meno diffusi oggi rispetto alle protesi al silicone nell’interno di mastoplastica additiva Milano.

I pro:

  • Gli impianti salini sono regolabili in relazione al volume riempito al momento dell’intervento chirurgico che può aiutare ad aggiustare la taglia del seno in donne che non hanno taglie del seno uguali (sebbene le protesi mammarie al silicone siano disponibili in molte taglie).
  • Può produrre il massimo grado di pienezza e proiezione del polo superiore, che può essere indicato per alcune donne che desiderano un look tipo “Baywatch”.
  • Un’incisione leggermente più piccola può essere utilizzata durante il posizionamento.
  • La rottura dell’impianto è più facile da rilevare (il seno si sgonfia).
  • Gli impianti salini generalmente costano leggermente meno delle protesi al silicone.

I contro:

  • Gli impianti salini si sentono leggermente più sodi e meno come il tessuto mammario naturale rispetto alle protesi al silicone.
  • La rottura e l’increspatura dell’impianto sono leggermente più probabili.
  • Gli impianti salini pesano leggermente più delle protesi al silicone, il che aumenta leggermente il rischio di ” esaurimento” dovuto alla gravità.

 

Aumento del seno trasferimento grasso

Aumento del seno trasferimento grassoL’aumento del seno con trasferimento del grasso è di per sé un’idea geniale.  Rimuovo il grasso indesiderato dalle cosce, dall’addome o dai fianchi e lo trasferisco, una volta purificato, nel seno aumentando il volume!

Questa procedura sta crescendo in popolarità perché è un’opzione tutta naturale che offre il doppio vantaggio di scolpire altre aree e contemporaneamente aumentare il seno.

Tuttavia non è un’operazione molto eseguita perché è meno coerente e meno affidabile rispetto a una mastoplastica tradizionale.

I pro:

  • 100% naturale. Usa solo i tessuti del tuo corpo in modo che i risultati sembrino morbidi e naturali.
  • Può rimodellare radicalmente l’intero corpo. La liposuzione che viene utilizzata per raccogliere il grasso può rimodellare radicalmente il corpo. Ciò significa che puoi ottenere una nuova figura con una pancia più piatta, cosce più sottili e / o una linea di vita più scolpita in aggiunta a seni più grandi.
  • Virtualmente senza scarto. Vengono usate solo piccole incisioni attraverso le quali il grasso viene raccolto e iniettato.
  • Nessun impianto. Evita i rischi associati a impianti quali mal posizione dell’impianto, rottura e contrattura capsulare.

I contro:

  • Il trasferimento del grasso è in genere limitato a circa un aumento della dimensione della coppa delle dimensioni del seno.
  • Il grasso trasferito può essere assorbito dal corpo.
  • È un procedimento più costoso, a causa del tempo supplementare necessario per la raccolta e l’elaborazione del grasso del donatore.
  • Non solleva il seno. Il trasferimento del grasso non può correggere il seno cadente causato dall’età, dalla genetica, dalla gravidanza o dalla perdita di peso.

In circostanze particolari, il trasferimento di grasso può essere utilizzato in combinazione con protesi mammarie per fornire morbidezza e copertura aggiuntiva per gli impianti.

 

L’impianto giusto per te

Ogni impianto è differente è deve essere analizzato in relazione alla composizione fisica e alle necessità. Un ottimo chirurgo plastico, specializzato in mastoplastica additiva Milano può essere d’aiuto per valutare le opzioni disponibili in relazione alle richieste della paziente e alla sua condizione fisica.

Richiedi un consulto allo 0283595639 oppure scrivici qui sotto

Summary
Review Date
Reviewed Item
Mastoplastica additiva Milano
Author Rating
51star1star1star1star1star

Preventivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RICHIEDI PREVENTIVO
Chiama Ora
Whatsapp
Email