Quanto costa rifarsi il seno

Seno cadente
Seno cadente
10/06/2019
Vaginoplastica Milano
Vaginoplastica Milano
14/06/2019
Vedi tutto
Quanto costa rifarsi il seno

Avete bisogno di rifarvi il seno ma volete saperne di più sui costi? Seguite questo post e troverete tutte le informazioni necessarie per capire quanto costa rifarsi il seno.

Per sapere quanto costa rifarsi il seno bisogna individuare la tipologia di intervento da eseguire

Rifarsi il seno oggi è uno degli interventi più richiesti e sono tantissime le donne che non esitano a sottoporsi ad un intervento di chirurgia seno per essere più belle e affascinanti.

C’è da dire che comunque avere un bel seno aiuta anche a piacersi di più. Quindi, grazie soprattutto alla varietà degli interventi da eseguire è possibile risolvere qualsiasi problematica, come ad esempio, seno cadente, seno piccolo, seno grosso e via dicendo. Ma quali sono i costi per fare un intervento al seno?

E’ doveroso sottolineare che i costi variano da intervento a intervento. nel prezzo complessivo bisogna considerare l’onorario del chirurgo, dell’anestesista e degli assistenti che prendono parte all’intervento.

Scopriamo prima di tutto quali sono gli interventi che sono  eseguiti per rifare il seno e vediamo anche i costi.

Quanto costa rifarsi il seno con le varie tipologie di Mastoplastica

Quanto costa rifarsi il seno

Come già detto, la mastoplastica, cioè l’intervento per rifare il seno, si suddivide in diverse tipologie, che il medico chirurgo sceglie a seconda del fisico della paziente e della situazione clinica che la caratterizza.

Ogni scelta mira a garantire il miglior risultato possibile e ad ottenere un effetto naturale. Deve comunque valorizzare la persona e la faccia stare bene con se stessa.

L’intervento consiste nell’aumentare il seno quando è piccolo o cadente e a seconda un costo diverso.

Ecco le tipologie di mastoplastica da poter eseguire

  • Mastoplastica additiva con posizionamento retroghiandolare
  • Mastoplastica additiva con posizionamento retromuscolare
  • Additiva con posizionamento parzialmente retromuscolare

Ognuna di queste tecniche è scelta dal chirurgo a seconda del tipo di seno della paziente e dalla sua composizione fisica.

Si ricorre al posizionamento retroghiandolare quando la paziente ha una buona copertura ghiandolare ed epidermica. Mentre il posizionamento parzialmente retromuscolare e posizionamento retromuscolare sono eseguiti quando c’è un rilassamento cutaneo ed una copertura epidermica non ottimale.

Vuoi fissare un appuntamento con il nostro chirurgo? Contattaci allo 0283595639

 

Come viene eseguito l’intervento per rifare il seno

GettyImagesIn genere l’intervento è realizzato senza ricorrere all’anestesia totale; basterà infatti l’anestesia locale e non prevede una degenza lunga.

Le protesi vengono inserite tramite un’incisione che è praticata lungo il margine areolare inferiore in modo che la cicatrice sia sottile e poco visibile.

L’intervento si conclude con il bendaggio che è applicato sopra le medicazioni. Il decorso post-operatorio prevede di stare a riposo per almeno tre settimane e solo trascorso questo periodo può tornare a svolgere le normali attività quotidiane.

Durante il decorso post-operatorio scompariranno i piccoli disturbi o disagi comparsi dopo l’intervento, che sono stanchezza, gonfiore e intorpidimento della zona del seno.

Per alleviare questi disturbi il medico prescrive degli antidolorifici e degli antibiotici in modo che venga scongiurata la comparsa di eventuali infezioni.

Un piccolo accorgimento da seguire è quello di fare attenzione ai movimento e non si devono fare sforzi, per non fare aprire la ferita.

I costi effettivi della mastoplastica

Il costo di un intervento di mastoplastica dipende da una serie di fattori, che comprendono lo stato del seno e ciò che si desidera ottenere.

I costi variano anche a seconda del luogo dove è effettuato l’intervento, quindi la regione e la città scelta. Inoltre, anche l’esperienza del professionista e la sua fama incidono nel prezzo, quindi più un chirurgo è famoso e più salirà il prezzo.

Tuttavia, è bene considerare di affidarsi sempre a professionisti esperti del settore, che conoscano a fondo la materia e che siano in grado di consigliare la tecnica migliore per rifarsi il seno e di eseguirla nel migliore dei modi.

Anche se le differenze variano per i fattori sopra descritti, è comunque possibile azzardare una stima delle possibili cifre da investire per un intervento al seno. Diciamo che il prezzo medio oscilla dai 4.500 ai 7.000 euro.

Importante la visita con il chirurgo

Quanto costa rifarsi il senoPrima di passare all’intervento, è fondamentale sottoporsi ad una visita accurata da un chirurgo esperto in medicina estetica. Il chirurgo  valuta con molta attenzione il caso clinico e la situazione del seno attuale, ma anche tutti gli aspetti riguardanti la salute della paziente.

Infatti, affinché vada tutto bene, deve parlare con molta chiarezza con la paziente e deve individuare quali sono le sue esigenze. Inoltre, deve informarla sull’intervento, su tutto ciò che lo precede e sulle conseguenze dell’operazione.

Proprio per far sì che tutto vada per il meglio è importante che fra medico e paziente si instauri un rapporto di fiducia, così da parlare apertamente su qualsiasi questione e poter porre tutte le domande se si desidera un chiarimento.

Da parte sua il chirurgo deve essere molto disponibile e mettere la paziente al corrente di tutto quanto deve attraversare, evitando di nascondere ogni minimo dettaglio, in modo che sappia cosa deve affrontare.

I risultati della mastoplastica

mastopexia-sergio-moraes-05Per avere la garanzia di ottenere i risultati migliori da un intervento di mastoplastica che deve regalare alla paziente un bel seno è importante tenere conto della professionalità del chirurgo a cui ci si deve affidare, senza farsi attrarre da costi eccessivamente ridotti che nascondono insidie e possono compromettere la riuscita dell’intervento.

Affidarsi a centri professionali in cui ad esercitare sono seri professionisti è dunque fondamentale per non correre rischi. Se l’intervento è eseguito correttamente i risultati che si possono ottenere sono molto naturali. Soprattutto non dovrebbero causare problemi, se non nelle fasi post-operatorie, durante le quali è inevitabile avvertire un po’ di dolore.

L’età consigliata per modificare la struttura e la forma del seno è a partire dai 19 anni.Ossia quando la crescita è praticamente terminata e quindi l’intervento è eseguito senza rischi.

Deve comunque essere il medico a valutare le condizioni di salute della paziente e deve verificare che tutto sia a posto per poter procedere tranquillamente e non avere complicazioni.

In genere il medico richiede esami del sangue e l’elettrocardiogramma ed effettua una valutazione globale della situazione della donna. il medico prende in  considerazione fattori come il fumo, l’assunzione di farmaci o altri fattori che non sono compatibili con l’intervento.

Quanto costa rifarsi il seno? Contattaci ora saremo a vostra disposizione! 0283595639

Preventivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RICHIEDI PREVENTIVO
Chiama Ora
Whatsapp
Email