Seno cadente

Carbossiterapia Milano
17/04/2019
Quanto costa rifarsi il seno
Quanto costa rifarsi il seno
12/06/2019
Vedi tutto
Seno cadente

Avete il seno cadente e volete saperne di più sulle nuove soluzioni proposte dalla medicina estetica? Ecco tutto ciò che dovete sapere per poter risolvere il problema.

Seno cadente e soluzioni della chirurgia estetica

Avere un bel seno è molto importante per le donne, e la maggior parte lo considera un elemento fondamentale per sentirsi più belle e affascinanti, quindi è naturale che si cerchino le soluzioni adeguate per mantenerlo sempre perfetto.

Per fortuna a venire incontro c’è la chirurgia estetica, che offre trattamenti mirati a risolvere un’ampia serie di problematiche che riguardano il seno, anche quando è cadente e bisogna dargli tono.

La chirurgia seno è un ramo tra i più richiesti della chirurgia estetica e differisce nelle tecniche a seconda delle fisica della paziente.

Cause che portano ad avere un seno cadente

Seno cadente

Le cause che portano alla caduta del seno sono varie e ad avere un peso determinante sono i cambiamenti repentini portati da:

  • Gravidanza
  • Allattamento
  • Aumento e perdita di peso

In ognuno di questi cambiamenti che modificano il corpo il seno si presenta svuotato e nulla riesce a fermare la caduta verso il basso. Le trasformazioni portano i tessuti a dilatarsi e quando si sgonfiano la pelle resta in eccesso e lascia che la ghiandola mammaria cada verso il basso.

Interventi da eseguire al seno

Quando il seno è cadente è possibile eseguire vari tipi di intervento. Essi mirati a garantire un risultato estetico più che impeccabile e gradevole e in linea con i desideri della cliente ma anche prestando molta attenzione a come si presenta il seno.

Tra gli interventi più frequenti che in questi casi sono indicati per risolvere il problema troviamo:

  1. La mastopessi
  2. La mastoplastica additiva
  3. La Mastoplastica riduttiva

Ognuno degli interventi citati si propone di risollevare il seno e dargli tonicità, in relazione alle sue condizioni e al volume che gli si intende dare.

Approfondiamo ognuno degli interventi per capire nel dettaglio in cosa consistono e quali sono i risultati che assicurano alla paziente.

1. Cosa è la mastopessi

mastopessi

La mastopessi è un intervento conosciuto anche come lifting del seno e mira a rimodellare e risollevare il seno quando si presenta cadente.

L’intervento è svolto in contemporanea con una mastoplastica additiva se il seno, che in origine era di dimensioni grandi. Si presenta svuotato in modo tale che non basterebbe il lifting dell’area per sollevarlo e garantire un aspetto estetico gradevole.

Insieme alla mastoplastica additiva è il seno è riempito e risollevato e si ottiene un ottimo risultato, assolutamente soddisfacente e in grado di assecondare le esigenze della paziente.

In genere l’intervento è eseguito in anestesia generale e può durare da una a tre ore. Dopo l’intervento è necessario un riposo assoluto di almeno un paio di giorni e di tre settimane prima di tornare al lavoro o dedicarsi ad attività di qualsiasi tipo.

 

2. Cosa è la mastoplastica additiva

aumento-del-seno-milanoLa mastoplastica additiva è un intervento di chirurgia estetica che consente di ottenere un aumento del volume del seno. Si tratta di uno degli interventi più richiesti in assoluto e permette di variare, oltre alle dimensioni del seno anche la forma grazie all’ampia scelta di protesi disponibili.

Proprio la scelta della protesi rappresenta un fattore determinante per l’aspetto estetico finale del seno e influenza in maniera decisiva il risultato dell’intervento.

A scegliere la protesi adatta alla paziente è il medico, che conosce l’anatomia del corpo umano e sa quale deve adattare in base al fisico della paziente per ottenere un risultato che sia il più possibile naturale.

Di solito la mastoplastica additiva è eseguita in day-hospital e in anestesia generale e l’intervento ha una durata di un’ora o poco meno. E’ importante che in seguito all’intervento la paziente si riposi per almeno tre settimane e solo dopo tale periodo potrà tornare a svolgere le normali attività quotidiane.

3. Cosa è la mastoplastica riduttiva

L’intervento di mastoplastica riduttiva permette di diminuire le dimensioni di un seno quando questo è eccessivamente cadente e voluminoso.

Grazie a questo intervento lo specialista può anche correggere un’asimmetria mammaria. Che non è malattia ma una condizione causata da fattori genetici, cambiamenti ormonali o aumento di peso.

Di solito la mastoplastica riduttiva è eseguita in anestesia locale e in day-hospital e l’intervento può durare da una a tre ore.

La ripresa delle normali attività lavorative è prevista dopo almeno dieci giorni dall’intervento, ma occorrono all’incirca tre settimane affinché la paziente abbia un totale recupero.

Per maggiori informazioni chiamaci allo 0283595639

 

Cosa devi sapere prima dell’intervento

Fondamentale la visita preliminare

Di grande importanza è la visita preliminare che viene eseguita prima di passare all’intervento al seno vero e proprio. Il chirurgo in questa prima fase visita accuratamente la paziente e valuta il suo problema, ponendo già fin da questo momento le soluzioni più adatte a sollevare il seno.

Il chirurgo che eseguirà l’operazione è quello che si occupa di prendere la decisioni più idonea volta ad esaudire il desiderio della paziente ed illustra tutte le fasi che prevede l’intervento, sia quelle precedenti che seguenti, in modo che abbia ben chiaro anche cosa deve fare dopo.

Risultati tempistica della chirurgia seno

I risultati dell’intervento al seno emergono già nelle settimane successive all’operazione e man mano che vengono tolte le fasciature e diminuisce il gonfiore.

Con il passare dei giorni anche il rossore svanisce e il risultato sarà evidente. E’ chiaro che le tempistiche sono diverse a seconda dell’intervento a cui si viene sottoposte.

Quali sono i rischi e i costi della chirurgia del seno cadente

Come tanti altri tipi di interventi, anche quelli di chirurgia estetica al seno riservano dei rischi, in particolare quelli eseguiti in anestesia generale, che possono avere come conseguenze infezioni o sanguinamenti.

Tuttavia, seguendo tutti i protocolli necessari riguardanti la sicurezza del paziente e soprattutto se gli interventi vengono eseguiti da professionisti esperti non dovrebbe presentarsi alcun rischio.

I costi variano a seconda della tipologia di intervento, della situazione clinica del paziente e della tecnica scelta dal chirurgo. Per eseguire l’intervento bisogna pagare tutta l’equipe che partecipa all’operazione, dal chirurgo al medico anestesista agli assistenti.

E’ importante ricordare che per ottenere un ottimo risultato e correre zero rischi occorre affidarsi a professionisti del settore.

Vuoi fissare un appuntamento con il nostro chirurgo? Contattaci allo 0283595639

Preventivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RICHIEDI PREVENTIVO
Chiama Ora
Whatsapp
Email