Chirurgia estetica mento sporgente

Trattamento antimacchie viso
Trattamento antimacchie viso Milano
03/03/2021
Ringiovanimento
Trattamenti Estetici Milano
04/03/2021

La chirurgia del mento o mentoplastica, è una procedura chirurgica per rimodellare il mento mediante potenziamento con un impianto o un intervento chirurgico di riduzione dell’osso. Oggi parleremo della chirurgia estetica mento sporgente, un’operazione per ridurre la prominenza del mento.

Chirurgia estetica mento sporgente, cos’è e come funziona!

L’intervento di chirurgia plastica di riduzione del mento è chiamata genio plastica ossea e si realizza per migliorare le proporzioni del viso e aiutare con la fiducia e l’autostima. Questi tipi di interventi sono spesso suggeriti da chirurghi plastici certificati, proprio per migliorare l’armonia delle caratteristiche del viso e l’equilibrio mento / mascella / guancia / fronte.

L’osso della mascella quando è prominente può essere rimosso per ridurre un mento eccessivamente sporgente. Molte volte un chirurgo plastico può raccomandare un intervento chirurgico al mento ad un paziente che ha subito una rinoplastica. Questo avviene al fine di ottenere proporzioni facciali migliori, poiché la dimensione del mento può ingrandire o minimizzare la dimensione percepita del naso.

Siete buoni candidati per l’intervento?

La chirurgia di riduzione del mento è ideale per i pazienti che hanno un mento grande o sporgente, troppo lungo o troppo largo, con un normale occlusione o morso. Prima dell’intervento, in genere si utilizza un software di Imaging 3D per garantire che non vi siano interferenze con le radici dei denti inferiori o del nervo mentale (molto importante perché fornisce sensazione alla parte anteriore del mento, del labbro inferiore, delle gengive buccali dei denti mandibolari anteriori e dei premolari).

L’intervento chirurgico

La procedura è realizzata in anestesia generale, normalmente occorrono 1-1,5 ore a seconda della complessità dell’intervento. All’inizio, il chirurgo eseguirà un incisione nella bocca (nella gengiva inferiore del labbro) e rivelerà l’osso attorno al mento. L’osso viene rimodellato sulla punta del mento, usando strumenti chirurgici speciali. L’osso indesiderato viene semplicemente, rimosso per proporzionare correttamente il contorno.

Una volta completata la procedura, le incisioni sono suturate con fili dissolvibili. Un indumento o una fascia di supporto facciale verranno posizionati sul mento e sulla mascella, alla fine dell’intervento chirurgico, per aiutare a controllare il gonfiore e ridurre il movimento post-operatorio eccessivo. La riduzione del mento viene comunemente eseguita insieme alla rinoplastica o alla liposuzione del collo per creare una forma del viso a V permanente e completa.

Richiedi una visita gratuita con il dottore 0283595639

Post intervento

La riduzione del mento rientra negli interventi di chirurgia estetica, con un periodo di recupero relativamente breve. Si prevede un dolore moderato per un paio di giorni dopo l’intervento. I pazienti possono tornare alla loro vita normale dopo due settimane, ma si raccomanda di evitare attività faticose per almeno 6 settimane. Ci saranno anche piccoli danni ai nervi, che possono causare intorpidimento del paziente nel labbro inferiore e nel mento. Il paziente può avvertire gonfiore per diverse settimane mentre l’osso guarisce.

Le incisioni sono eseguite all’interno della bocca e quindi non ci saranno cicatrici esterne. Mantenere una buona igiene orale con collutorio è quindi molto importante durante il processo di guarigione per ridurre il rischio di infezione. Dopo 6-8 settimane il processo di recupero sarà completo e il risultato finale sarà visibile.

Quali sono i rischi della genioplastica ossea riduttiva?

Comune a tutte le procedure chirurgiche ci sono sempre rischi associati alla chirurgia. Tuttavia, le complicazioni sono rare. Possono verificarsi ecchimosi e la risoluzione può richiedere 2 settimane, mentre il sanguinamento maggiore è raro. L’infezione è poco frequente (meno dello 0,5%) e richiede un ciclo di antibiotici adeguati. Si prevede una sensazione alterata intorno al mento e al labbro inferiore che tornerà normalmente alla normalità tra le 6 e le 12 settimane dopo l’intervento.

Conclusioni

Chirurgia estetica mento sporgente

La genioplastica ossea riduttiva è un intervento sicuro che modifica da subito il profilo dei pazienti che sono generalmente molto soddisfatti. Sebbene i risultati definitivi siano visibili dopo 3 mesi, il paziente da subito acquista una maggior sicurezza di sé e un accrescimento dell’autostima.

Se sei interessato a saperne di più in merito alla chirurgia estetica mento sporgente, il nostro consiglio è quello di richiedere sempre una prima visita, perché ogni situazione è differente e merita un approfondimento. Volete più informazioni subito?

Richiedi una visita gratuita con il dottore 0283595639

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook!

Preventivo

RICHIEDI PREVENTIVO
Chiama Ora
Whatsapp
Email