Seno rifatto Milano

Chirurgia plastica addome Milano
Chirurgia plastica addome Milano
03/08/2019
Rinoplastica Milano costi
Rinoplastica Milano costi
09/08/2019
Vedi tutto
Seno rifatto Milano

Seno rifatto Milano

Modificare le dimensioni e la forma del seno è possibile con la chirurgia estetica e sono sempre più le donne che si sottopongono all’intervento per avere il seno desiderato. Vediamo si saperne di più sul seno rifatto Milano.

Seno rifatto Milano: tra gli interventi più diffusi in assoluto

Sono in costante aumento le donne che decidono di affidarsi a un chirurgo di fiducia per eseguire un intervento di mastoplastica additiva. Consiste nell’ingrandimento del seno. Si tratta di uno degli interventi maggiormente praticati sia in Italia che nel resto del mondo e mira a ridare un’estetica perfetta al seno tenendo conto del suo stato e delle esigenze della donna.

Sono svariate le ragioni che spingono le donne a chiedere questa procedura. Qualunque esse siano è fondamentale affidarsi ad un chirurgo professionista ed esperto del settore, che rispetti tutte le precauzioni e operi nella massima sicurezza.

L’intervento di mastoplastica additiva prevede l’aumento della circonferenza e del volume del seno inserendo sotto il muscolo pettorale una protesi. Oltre a modificare le dimensioni e la forma di un seno troppo piccolo l’intervento permette anche di correggere un’asimmetria mammaria e di rendere quindi il corpo più bello e armonioso.

Seno rifatto Milano: perché sottoporsi all’intervento e quando non farloIntervento

La mastoplastica additiva è indicata per le donne che hanno determinate esigenze e vogliono:

  • Avere un seno più proporzionato e voluminoso rispetto al corpo
  • Dare forma e volume ad un seno che a causa di gravidanza, allattamento o diete dimagranti repentine si è sciupato
  • Correggere un’asimmetria mammaria, che consiste nel migliorare i due seni ed eliminare la differenza che sussiste

Ci sono però dei casi in cui l’intervento di mastoplastica additiva andrebbe evitato.Iin particolare per chi soffre di squilibri alimentari, depressione, poiché una trasformazione del proprio aspetto fisico, piuttosto che rafforzare l’autostima la metterebbe invece a dura prova.

L’intervento andrebbe evitato anche col superamento di una certa età, poiché potrebbe comportare dei rischi visto che viene eseguito sotto anestesia generale.

In assenza dei disturbi sopra elencati l’intervento al seno rappresenta invece un cambiamento positivo nella persona, che può guardarsi allo specchio compiaciuta e soddisfatta di aver recuperato un fisico splendido, proprio come desiderava.

Vuoi fissare un appuntamento con il nostro chirurgo? Contattaci allo 0283595639

Scelta delle protesi

Scelta delle protesi

Fondamentale è la scelta delle protesi nella riuscita di un intervento al seno di mastoplastica additiva. A sceglierle è sempre il chirurgo, che si basa sulla tipologia di protesi più adatta alla conformazione fisica della paziente e ai suoi tessuti, in modo da ottenere un seno dall’aspetto naturale.

Le tipologie di protesi presenti in commercio sono diverse per forma, superficie e contenuto: possono essere di forma rotonda o con profilo anatomico.

Le protesi di forma rotonda sono più adatte per pazienti con un seno dalla forma armonica e vogliono solo aumentarlo in maniera moderata. Quelle con profilo anatomico sono adatte per donne che hanno un seno molto piccolo e vogliono ottenere un effetto del tutto naturale.

Ad oggi le tipologie di protesi che si differenziano per il materiale con cui sono realizzate sono essenzialmente quattro:

  • Protesi di silicone – sono costituite da un involucro esterno di silicone e vengono riempite con gel di silicone. Queste protesi sono quelle più utilizzate e nell’ambito della chirurgia per l’estrema versatilità del materiale e per la possibilità di determinare il grado di coesività della materia, adattando le protesi alle più svariate esigenze
  •  con soluzione salina – sono protesi che presentano un involucro esterno di silicone e all’interno sono riempite con una soluzione salina sterile
  • Protesi di tessuto – si tratta di protesi innovative, ottenute dalla combinazione tra cellule provenienti dal medesimo paziente, combinate su un’architettura in materiale artificiale
  • Protesi a laccio – sono composte da una base di propilene e consentono al seno di continuare a crescere anche dopo l’intervento.

Come si svolge l’intervento al seno

L’intervento al seno è abbastanza rapido e dura infatti circa 30 minuti. Può essere eseguito anche in day hospital. Una volta finito, se non ci sono complicazioni, è possibile tornare a svolgere le normali attività quotidiane già dopo dieci giorni, ovviamente con alcune limitazioni.

Il recupero totale delle attività generalmente è dopo due o tre settimane, soprattutto per quanto riguarda guidare e muovere le braccia senza alcun rischio per la ferita.

È comunque consigliabile non fare movimenti bruschi per almeno un paio di mesi e non svolgere attività fisica. Grazie alle nuove tecniche il dolore post-operatorio è drasticamente ridotto e può essere gestito facilmente assumendo farmaci analgesici.

Subito dopo l’interventi si avverte una sensibilità ridotta dei capezzoli che con il passare dei mesi sarà riacquisita.

Per quanto riguarda le cicatrici queste dipendono dal tipo di tecnica utilizzata per inserire la protesi. l’incisione, infatti, potrebbe essere fatta sul cavo ascellare, lungo la piega sottomammaria oppure attorno all’areola. Quest’ultima è decisamente quella che lascia meno segni antiestetici e ha un impatto minore.

Chiamaci allo 0283595639

Come si svolge la visita prima dell’intervento

Visita

L’intervento al seno è un intervento delicato e personalizzato e proprio per questo deve essere svolto dopo una visita accurata eseguita da un chirurgo estetico esperto.

Nel corso della prima visita il chirurgo farà una valutazione della forma e delle dimensioni del seno, dell’areola e del capezzolo e informa la paziente sulle possibili modifiche che si possono effettuare.

Inoltre, illustra anche la tecnica che dovrà utilizzare per eseguire l’intervento. Il decorso post-operatorio da seguire. Il chirurgo dovrà anche valutare lo stato di salute della paziente per escludere la presenza di disturbi come problemi di cicatrizzazione, pressione alta e via dicendo.

Al termine della visita il chirurgo sceglie, concordando con la paziente, la tipologia di protesi da utilizzare per l’intervento di mastoplastica. Quindi viene informata la paziente sul posizionamento corretto dell’impianto e tutto ciò che riguarda l’intervento da eseguire.

Il costo dell’intervento al seno dipende da diversi fattori, che consistono nella tipologia di intervento da effettuare, nella struttura scelta, nel costo delle protesi da utilizzare.

E’ doveroso sottolineare che bisogna diffidare dei costi troppo bassi. Nascondono scarsa qualità dei materiali scelti e poca professionalità del chirurgo che esegue l’intervento.

Il costo di una mastoplastica additiva si aggira attorno alle 7.000 euro, ma può oscillare verso il basso o verso l’alto a seconda del caso.

Richiedi un consulto allo 0283595639 oppure scrivici qui sotto

Seguici anche su Faceboook!

 

Preventivo

Summary
Review Date
Reviewed Item
Seno rifatto Milano
Author Rating
51star1star1star1star1star

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RICHIEDI PREVENTIVO
Chiama Ora
Whatsapp
Email